Nuova uscita “Difenderti a tutti i costi”

DifendertiAtuttiIcostiGRANDE

Guardo di fronte a me, oltre la grossa vetrata del mio ufficio e mi fisso sul punto dove una volta si ergevano le torri gemelle.

Le mani in tasca e le spalle curve per il troppo peso che grava su di me in questo momento: le accuse a mio carico sono pesanti, sporche, meschine e la strada che dovrebbe portarmi verso la libertà sembra essere sempre più lunga.

Sono otto mesi che attendo, ho lasciato che Stu gestisse la cosa, ma tutto quello che ho ottenuto fino a questo momento sono stati continui rinvii dell’udienza.

L’interfono sulla mia scrivania si attiva e la voce di Maggie, la mia segretaria, mi riporta alla realtà.

«Signore? Il suo avvocato è arrivato, lo faccio entrare?»

«Sì, grazie» mi siedo e attendo il suo ingresso.

Non sarà facile discutere con lui di questa scelta, ma è la cosa giusta da fare e sono certo che lui capirà il mio cambio di strategia.

«Amico mio, che succede?»

«Lo so che non sarai d’accordo con me, ma volevo riprendere il discorso della scorsa volta.»

«Sapevo non avresti sentito ragioni, ma non ti capisco. Aggiungere un secondo difensore a due mesi dall’udienza non mi sembra una buona idea.»

«Non iniziare. Lui è il nostro uomo, il mio uomo! Ho studiato i casi che ha portato in tribunale, a scuola era il numero uno.»

«Ma fammi il piacere Adrian! Trovo che sia…»

«Non mi interessa cosa pensi tu!» lo interrompo alzandomi di scatto, «quello nella merda sono io. Se cadrò sarò io a fare il colpo, tu non dividerai la colpevolezza con me e neppure potrai attutire la caduta ed evitarmi le conseguenze, quindi domani sera verrai alla cena al Garden! Porta tutte le carte che non ho io e consegnagli tutto. Cerca di essere collaborativo» gli volto le spalle e torno a guardare fuori dalla finestra.

Per me la discussione finisce qui.

Sento il suo sguardo su di me, ma non mi volto, aspetto di sentire chiudersi la porta del mio ufficio, poi contatto Maggie all’interfono.

«Fissa un appuntamento con Zach Timity per questo pomeriggio.»

«Subito signor Beage.»

Ci siamo…

Trama:

“Amami” Contemporaneo M/M di Luisa D.

Amami! Non è un ordine bensì una richiesta disperata.

Perché quando la vita è stata crudele negandoti gli affetti che dovrebbero essere più scontati e decidendo di riportare il passato, che ormai avevi relegato nella parte più nascosta e profonda di te, in modo improvviso sul tuo cammino, non puoi fare altro che implorare l’aiuto da parte della persona che ami.

Un intrico familiare, una matassa da sbrogliare, una lotta tra cuore e ragione a cui solo Rey può decidere di mettere la parola fine.

E ci riuscirà solo nel momento in cui si arrenderà all’evidenza che al cuore non si comanda e che qualche rischio, se una cosa la si vuole davvero, bisogna essere disposti a correrlo.img_7257

Prossimamente…

Prossimamente… “La caccia è aperta.” Romanzo fantasy M/M
 
“Un rumore fuori dal rifugio mi fa alzare, mi avvicino alla finestra, la apro e guardo fuori; il grosso leone esce da dietro una siepe e maestoso si avvicina di qualche metro. Le sue zampe solcano il terreno con eleganza, ogni suo movimento è ponderato e la sua bellezza è disarmante…”
14632615_1774620162826197_1104726082_o

Restami accanto 

Prossimamente…”Restami accanto” Contemporaneo M/M
“Sensazioni piacevoli attraversano il mio corpo, ma decido di non darci peso e mi concentro totalmente sul fantastico uomo sotto di me; occhi chiusi e bocca leggermente aperta mi attirano verso il suo volto per baciarlo.

Gabriel rafforza la stretta intorno alla mia vita e circonda il mio collo con le braccia portandomi a stendermi completamente sopra di lui.”